Ennio Rucco Sindaco per Montecatini Terme

Una questione di fiducia

Cari concittadini,
avrò l’onore di correre per fare il Sindaco di Montecatini Terme. È un privilegio, una di quelle opportunità che danno senso a una vita intera. Non può esserci niente di più bello, per chi si impegna per la propria Città, che poterne diventare il Sindaco.
È stata una scelta appassionata, difficile e combattuta. Perché fare il Sindaco richiede dedizione totale alla comunità e sottrae tempo alla famiglia, a mio figlio in primo luogo. Ma lui, nonostante abbia solo quattro anni e mezzo, dice a tutti che papà “corre per fare il Sindaco”, e lo dice davanti a Giulia, mia moglie, che mi guarda approvando la mia scelta. Questo mi rende sicuro e pronto a farmi carico delle responsabilità che mi attendono. Forte di una esperienza maturata sul campo, di una raggiunta sicurezza professionale e della mia età: un'età giovane ma al tempo stesso adulta. Sarò al servizio della città e di tutti i cittadini, rispettando la nostra storia, mosso da un amore profondo per Montecatini Terme, per la sua straordinaria forza, ma anche e soprattutto per le sue debolezze. Cercherò di accogliere, sostenere e promuovere ciò che Montecatini esprime di positivo e contrasterò con fermezza e decisione ciò che le fa male.
La cura della città, il suo sviluppo economico e la promozione della legalità sono i tre punti, i tre obiettivi per i quali darò tutto me stesso. Senza indugi, con tutta la forza che ho e pronto a rivolgere sempre un sorriso affettuoso ai cittadini. Perché il Sindaco deve essere in primo luogo colui che unisce la comunità favorendo legami positivi. Grazie alla mia famiglia, grazie a chi mi vuole bene e grazie anche a chi non la pensa come me: ogni opinione e ogni contributo, se rivolti con rispetto e amore per la città, sono una grande risorsa.
Viva Montecatini Terme.

Ennio Rucco


Partito Democratico
MontecatineSì

Ecco come votarmi

Si vota domenica 26 maggio dalle 7 alle 23

1) Nel caso della foto il voto va solo a me come candidato sindaco.

2) Si può anche tracciare un segno solo sul simbolo di una delle due liste a me collegate ed esprimere fino a due preferenze tra i candidati della STESSA lista purché di genere diverso: il voto è attribuito alla lista e ovviamente anche a me come candidato sindaco.

3)Si può anche tracciare un segno sia sul mio nome di candidato sindaco che su una delle liste che mi appoggiano esprimendo fino a due preferenze tra i candidati della STESSA lista purché di genere diverso.

4) VOTO DISGIUNTO: consiste nel tracciare un segno su me come come candidato Sindaco e su una lista non collegata alla mia candidatura: il voto è valido per me come candidato Sindaco e per la lista prescelta.
Ecco come votarmi

Il nostro programma completo

Imposte: ridurle si può, adesso.

Da un bilancio consolidato, un sostegno

Progetto Cohousing

Un sostegno concreto alla quarta età: mai più soli, né umanamente né fisicamente